• Lorenzelli Guido, Addetto Stampa USD Fezzanese

Cherif Diallò e Baudi rientrano e riportano la vittoria alla Fezzanese


Sarzana - Trentunesima giornata che riporta un sorriso in casa Fezzanese. I ragazzi di mister Sabatini, dopo la brutta prova con sconfitta a Genova con il Ligorna quarto in classifica, tornano ad aggiudicarsi l’intera posta in palio superando al “Miro Luperi” di Sarzana la Lavagnese in un sentito derby salvezza. A segnare le reti decisive nella ripresa i recuperati Cherif Diallò e Baudi che tornavano a comporre il reparto offensivo fezzanotto dopo l’assenze delle ultime due partite.


Assenti tra le fila della Fezzanese Mitta, autore della doppietta la scorsa domenica contro il Ligorna, Bruzzi e Scotti. Davanti, come detto, rientra la coppia Cherif Diallò – Baudi che pur non al meglio stringono i denti per esserci. Esordio assoluto in Serie D per il classe 2001 Saporiti. 4 – 3 – 3 per gli ospiti con Oneto centravanti supportato sulle fasce da Gnecchi e Saccà. Fonjock davanti alla difesa, Tos – Bacigalupo al centro della retroguardia con lo spezzino Purro da terzino sinistro. Out per mister Tabbiani lo squalificato Queirolo, mentre Basso parte in panchina.


Giornata uggiosa e campo leggermente allentato dopo la pioggia dei giorni scorsi. Partita che ci mette un po’ a decollare. Inizialmente infatti regna molto equilibrio, la posta in palio è alta e le squadre si studiano. Al 16° pallone messo in mezzo dalla destra da Grasselli, respinta corta dalla difesa di cui si impossessa Monacizzo, ma il suo destro dal limite dell’area è fuori misura. Al 20° Baudi recupera un pallone a centrocampo e si invola verso la porta, al limite esplode una staffilata di destro che supera Caruso e si stampa in pieno sulla traversa. Grande occasione per il vantaggio fezzanotto. Alla mezzora Grasselli scende a destra centra per Baudi che di testa appoggia a Cecchetti al limite, il centrocampista restituisce la palla al capitano defilato sulla sinistra che prova il destro a giro, para in presa bassa Caruso. Tre minuti dopo grandissima occasione per la Lavagnese che serve Saccà a destra che brucia la fascia superando in velocità tre uomini e poi crossa per Oneto che impatta di testa mandando di poco sopra la traversa. Ospiti vicini al vantaggio alla prima vera azione offensiva. Ancora tre minuti ed è sempre Oneto ad avere la palla buona per sbloccare il match: l’attaccante viene liberato benissimo in area, ma al momento della conclusione è chiuso in angolo da un grandissimo recupero scivolato di Monacizzo che seguiva l'azione tamponando con una grande diagonale difensiva. Primo tempo che in pratica si chiude così, dopo un minuto di recupero squadre al riposo sullo 0 – 0 iniziale.


Secondo tempo che si apre al 48° con la Lavagnese pericolosissima: ospiti che dal fondo riescono a mettere in mezzo un gran pallone sfruttando la grande velocità di Saccà che centra per il colpo di testa di Oneto, ma con una grande parata Greci respinge in tuffo, riprende Gnecchi che conclude nuovamente a rete, ma questa volta centrale e facile per il portiere di casa. Sul capovolgimento di fronte, sugli sviluppi di un laterale di Grasselli, battuta al volo di destro di Baudi che esce di poco sul fondo. Al 52° Oneto prende d’infilata la difesa fezzanotta su lancio di Di Pietro, ma il suo pallonetto è incredibilmente fuori misura con l’attaccante che si divora il gol del possibile vantaggio sull’uscita di Greci. Ancora un capovolgimento di fronte e Baudi infila il gol del vantaggio alle spalle di Caruso, ma il guardalinee alza la bandierina invalidando il tutto per posizione di fuorigioco del capitano locale. All’ora di gioco la partita si sblocca grazie a Cherif Diallò che in progressione brucia la difesa, salta anche Caruso e poi insacca a porta vuota nonostante l’estremo tentativo di salvataggio sulla linea di un difensore ospite. Passano due minuti e Cherif Diallò se ne va ancora via in progressione dalla sinistra, sterza in area e viene platealmente steso da Fonjock. Rigore netto che Baudi trasforma dal dischetto spiazzando Caruso e realizzando la sua 19° rete in campionato. Micidiale uno – due di Cherif Diallò e Baudi. All’80° letteralmente scatenato Diallò che parte palla al piede salta due difensori al limite dell’area, entra in area, salta ancora un difensore e conclude trovando la grande deviazione in angolo di Caruso. Dalla bandierina Baudi per Monacizzo che conclude al volo verso la porta avversaria trovando ancora la grandissima risposta di Caruso che vola a deviare lateralmente salvando i suoi dalla terza capitolazione. All’88° si rivede la Lavagnese con una percussione dalla destra di Saccà contrata da un difensore, sul pallone si avventa Casagrande che calcia però alle stelle da posizione defilata. Al 92° Angelotti mette al centro per Cherif Diallò che dal limite ignora Vatteroni smarcato a destra e conclude a rete trovando la deviazione in angolo di Caruso che evita ancora il tris fezzanotto con un grande intervento. Dopo 4' minuti di recupero arriva il triplice fischio dell'arbitro. Tre punti importantissimi per i "Verdi" di Sabatini che salgono a quota 37 in classifica superando di una lunghezza proprio gli odierni avversari.


Tabellino


Fezzanese – Lavagnese 2 - 0

Marcatori: 60° Diallò, 63° [Rig.] Baudi


Note: corner 4 – 4, recuperi 1’ e 4’


Fezzanese (4 – 3 – 1 – 2): Greci, Gavini, Terminello, Zavatto, Monacizzo, De Martino, Grasselli, Cecchetti (87° Vatteroni), Diallò, Baudi (83° Angelotti), Saporiti (67° Dell’Amico). All. Sabatini

A disp.: Gavellotti, Coppola, Marcellusi, Rrokaj, Zappelli, Cantatore.


Lavagnese (4 – 3 – 3): Caruso, Casagrande, Purro (93° Botteghin), Bacigalupo (79° Orlando), Fonjock, Tos, Saccà, Alluci (69° Bonaventura), Oneto, Di Pietro (64° El Khayari), Gnecchi (64° Romanengo). All. Tabbiani

A disp.: Nassano, Avellino, Ranieri, Basso.


Arbitro: Sig. Adolfo Baratta di Rossano

Assistente N°1: Sig. Riccardo Marra di Milano

Assistente N°2: Sig. Antonio Monaro di Bergamo

#SerieD #Cronaca #Fezzanese #Lavagnese #ForzaVerdi

67 visualizzazioni

U.S.D. Fezzanese Calcio 1930

Via Paita, 1 - 19025 Fezzano (SP)

19025 Fezzano (Sp)